Zone temporaneamente autonome

Siamo noi che viviamo nel presente condannati a non sperimentare mai autonomia, a non stare mai per un momento su di un pezzo di terra dominato dalla libertà? Siamo costretti o alla nostalgia del passato o a quella del futuro? Dobbiamo attendere che il mondo intero venga liberato del controllo politico prima che anche uno solo di noi possa dire di conoscere la libertà? Logica ed emozione si uniscono nel condannare tale supposizione. La Ragione domanda che uno non possa lottare per ciò che non conosce; e il cuore si rivolta contro un universo così crudele da destinare tali ingiustizie sulla nostra sola generazione dell'umanità. -- Hakim Bey

Filtro titolo     Mostra # 
# Titolo articolo Visite
1 Il rave: controcultura tekno-nomade del ventunesimo secolo 6645
2 Il techno nomadismo 4410
3 Il manifesto di un raver 3282
4 Potenziale trasgressivo del rave 3097
5 Rave me tender - Il teknival in dieci discipline 3851
6 Il rave come controcultura e rivoluzione spirituale 5162
7 Rave, sostanze e rito(m)o 3274
8 La comune di Fiume 3981
9 Fiume meglio del '68 3273
10 Centri sociali zone di IV rivoluzione 2556
11 I nani provocatori di Amsterdam 4203
12 Gli avamposti del caos 2868
13 Amsterdam 1960-67 (gli inizi della controcultura) 3550
14 Droghe e centri sociali 4337
15 Biciclette bianche e altro 8350
16 Amsterdam: fine di un mito 4534
17 Il teknival è morto? 3627
18 Christiania 5592
19 Reclaim the street! 2944
20 Appello per la terra di mezzo 2177
 
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
Pagina 1 di 2